Il ministro dell'agricoltura, sovranità alimentare e foreste Francesco Lollobrigida ha scritto una nota al ministro dell'Interno Matteo Piantedosi
Il ministro dell'agricoltura, sovranità alimentare e foreste Francesco Lollobrigida ha scritto una nota al ministro dell'Interno Matteo Piantedosi - © Masaf
Pubblicato il in Politica
di Redazione

Referendum sulla caccia, Lollobrigida chiede il rispetto della legge

Nella giornata di ieri, Francesco Lollobrigida ha scritto al suo collega Matteo Piantedosi, ministro dell'Interno, per chiedere un intervento al fine di chiarire l'illegittimità di alcuni avvisi di proroga dei termini per la raccolta delle firme a supporto dei referendum contro la caccia comparsi in alcuni comuni

Con una lettera inviata sabato 17 giugno, il Ministro dell'Agricoltura, sovranità alimentare e foreste Francesco Lollobrigida ha scritto una nota al collega titolare del Viminale Matteo Piantedosi per chiedere che sia fatta chiarezza sull'illegittimità di eventuali proroghe nei termini per la raccolta firme a supporto delle iniziative referendarie contro la caccia.

"Da alcuni giorni risultano pubblicati sui siti istituzionali di diversi Comuni Italiani - si legge nella missiva - avvisi di proroga dei termini per la raccolta delle firme relative ai referendum abrogativi aventi ad oggetto l'art 842 c.c. e l'art. 19-ter delle disposizioni transitorie e di coordinamento al codice penale, in materia di caccia".

Gli avvisi sarebbero comparsi a seguito di una nota del legale rappresentante dell'associazione Ora referendum contro la caccia che dichiarava essere stata disposta tale proroga. Dopo aver richiamato i riferimenti normativi che sanciscono l'impossibilità di proroga di detti termini, Lollobrigida ha quindi chiesto a Piantedosi "un intervento chiarificatore dei tuoi Uffici che inviti tutti i Comuni a rimuovere gli erronei avvisi".

Se sei interessato alla caccia sostenibile e alla conservazione, segui la pagina Facebook e l'account Instagram di Hunting Log.

Altri articoli dalla sezione Politica

Elezioni europee, cosa cambia per la caccia
Pubblicato il in Politica
di Redazione
Elezioni europee, cosa cambia per la caccia

Per quanto non ancora ufficiali, i dati relativi alle preferenze dei singoli candidati ci danno un'indicazione su chi di loro verrà eletto a Bruxelles >>

Elezioni europee, i candidati vicini alla caccia - LISTA DEFINITIVA
Pubblicato il in Politica
di Redazione
Elezioni europee, i candidati vicini alla caccia - LISTA DEFINITIVA

A una settimana dal voto la Cabina di regia ha comunicato i nomi dei candidati vicini al mondo venatorio >>

Perchè è importante che i cacciatori votino alle elezioni europee
Pubblicato il in Politica
di Redazione
Perchè è importante che i cacciatori votino alle elezioni europee

La Face ha evidenziato le ragioni per le quali è importate che i cacciatori giochino un ruolo attivo e consapevole nell'elezione del Parlamento europeo >>

Fiocchi e controFiocchi, il manifesto della discordia
Pubblicato il in Politica
di Redazione
Fiocchi e controFiocchi, il manifesto della discordia

Sta facendo parecchio discutere la scelta dell'eurodeputato Pietro Fiocchi che su un manifesto si è fatto ritrarre con un fucile imbracciato >>