Il rest Reaper Hellbound è la versione alleggerita del Reaper di KJI; è particolarmente compatto ed economico pur garantendo resistenza meccanica e controllo del rinculo all'altezza del
Il rest Reaper Hellbound è la versione alleggerita del Reaper di KJI; è particolarmente compatto ed economico pur garantendo resistenza meccanica e controllo del rinculo all'altezza del "fratello maggiore" - © KJI
Pubblicato il in Armi e Accessori
di Matteo Brogi

KJI Reaper Hellbound, il rest per la carabina

C'è chi preferisce il bastone, chi il cavalletto o altri dispositivi forse meno facilmente portabili ma capaci di una stabilità superiore. Per questi ultimi, KJI ha presentato una proposta solida e leggera

KJI - già conosciuta come Kopfjäger - è un'azienda che opera sotto il controllo di Sellmark (produttrice, tra l'altro, delle ottiche Sightmark) ed è specializzata nella realizzazione di rest e supporti per il tiro. Il suo catalogo include un'ampia scelta di prodotti in grado di soddisfare le più varie esigenze, anche venatorie. La più recente introduzione riguarda il rest Reaper Hellbound, semplificato rispetto al best seller Reaper in modo da contenere il costo senza incidere troppo sulle prestazioni, in particolare su resistenza meccanica e controllo del rinculo.

La configurazione del KJI Reaper Hellbound prevede la presenza di tre comandi ergonomici a vite che sovrintendono ad altrettante funzioni. Il primo agisce sulla morsa che va a serrare l'astina dell'arma, garantendo una presa solida in combinazione con inserti in gomma morbida che mirano a esaltare il grip di presa senza con questo rovinare la calciatura. L'apertura raggiunge senza soluzione di continuità i 73 millimetri, permettendo in questo modo di ospitare calciature dalla foggia più diversa. Il design sfalsato rispetto all'asse verticale consente il cambio del caricatore con il fucile montato.

La morsa presenta inserti in gomma che proteggono l'astina dell'arma e garantiscono il massimo grip possibile. Due comandi ergonomici rendono possibile la rotazione della testa e la sua inclinazione
La morsa presenta inserti in gomma che proteggono l'astina dell'arma e garantiscono il massimo grip possibile. Due comandi ergonomici rendono possibile la rotazione della testa e la sua inclinazione - © KJI

Due ulteriori comandi sovrintendono alla regolazione operativa della testa. Uno permette la rotazione orizzontale della stessa, su 360°. Il secondo quella verticale, possibile in un intervallo di 109° gradi (87° verso l'alto, 22° verso il basso), così da favorire tiri con ampio angolo di sito.

Rispetto agli altri prodotti della gamma, il rest Reaper Hellbound privilegia la semplicità meccanica a tutto vantaggio del peso (790 grammi contro i 1.134 grammi della testa KJI Reaper Grip System classica) e dell'economicità. È previsto, tra l'altro, il kit con treppiede K700 a un prezzo particolarmente conveniente (330 euro - prezzo 2024).

Se sei interessato alla caccia sostenibile e alla conservazione, segui la pagina Facebook e l'account Instagram di Hunting Log.

Altri articoli dalla sezione Armi e Accessori

Domenica appuntamento con la Sagra della Caccia
Pubblicato il in Armi e Accessori
di Redazione
Domenica appuntamento con la Sagra della Caccia

Domenica 26 maggio si terrà la XXII Sagra della Caccia di Bereguardo, appuntamento diventato di anno in anno punto di riferimento per migliaia di appassionati >>

Beretta SL2, progettato per vincere
Pubblicato il in Armi e Accessori
di Redazione
Beretta SL2, progettato per vincere

Beretta ha deciso di inserire nella propria gamma di lusso il sovrapposto da tiro SL2, un'arma progettata per garantire le migliori prestazioni possibili >>

Fiocchi Day 2024: appuntamento imperdibile per atleti e appassionati
Pubblicato il in Armi e Accessori
di Redazione
Fiocchi Day 2024: appuntamento imperdibile per atleti e appassionati

Fiocchi ha annunciato il programma dell'evento pensato per coinvolgere tutti gli appassionati di tiro a volo d'Italia >>

La Slovenia delibera l'abbattimento di 176 orsi
Pubblicato il in Armi e Accessori
di Matteo Brogi
La Slovenia delibera l'abbattimento di 176 orsi

Il Governo della Slovenia ha deliberato l'abbattimento di 176 orsi per garantire la sicurezza dei cittadini e portare la popolazione alla densità prevista >>