Pubblicato il in Armi e accessori
di Matteo Brogi

Benelli Lupo Best Wood nasello regolabile: la gamma Lupo si estende

Il nasello estensibile per un massimo di 40 millimetri è il benefit del nuovo allestimento Best Wood nasello regolabile. Un dettaglio che permette di estendere praticamente all'infinito la modularità del sistema Benelli Lupo

Carabina innovativa sotto l'aspetto meccanico non meno che sotto quello estetico, la Lupo rappresenta la prima incursione di Benelli nel mondo delle armi bolt action. Il suo arrivo - lungamente annunciato - si è fatto attendere ma non ha deluso. Oggi rappresenta una delle interpretazioni più interessanti dell'archetipo della carabina a otturatore girevole-scorrevole e tiene vivo lo specifico mercato, tendenzialmente orientato a soddisfare le esigenze del cacciatore di selezione, con una serie di nuove versioni sempre più specialistiche.

Figlia di un progetto molto originale, la Benelli Lupo si distingue dalla concorrenza per contenuti e forme innovativi
Figlia di un progetto molto originale, la Benelli Lupo si distingue dalla concorrenza per contenuti e forme innovativi - © Matteo Brogi

Anche il 2024 ha visto un'estensione di gamma che si è concretizzata con due nuovi allestimenti:

  • Benelli Lupo Best Wood nasello regolabile;
  • Benelli Lupo Best Bronze Wood.

Se pur non rappresentano una vera evoluzione del sistema d'arma Benelli, portano al cacciatore una serie di opzioni desiderabili in determinati contesti. La Bronze spinge più avanti la sperimentazione iniziata con il trattamento proprietario Best, ora in una nuance opaca (Autumnal bronze) ispirata ai colori dell'autunno. Una variazione puramente estetica, quindi, che però porta con sé i pregi funzionali conferiti dal trattamento Best. La Wood nasello regolabile spinge invece sulla modularità del progetto che, grazie appunto alla presenza di un nasello registrabile in altezza, aumenta praticamente all'infinito le combinazioni di assetto rese possibili dalla calciatura. Ho avuto l'opportunità di sperimentare quest'ultimo allestimento in occasione di un test presso l'azienda Valle di Fiordimonte.

Così si presenta la Lupo Best Wood nasello regolabile nelle due configurazioni di regolazione estreme
Così si presenta la Lupo Best Wood nasello regolabile nelle due configurazioni di regolazione estreme - © Benelli Armi

Si scrive Benelli Lupo, si legge modularità

La gamma Lupo punta su due peculiarità: un sistema integrato di soluzioni che ne esaltano la precisione e la modularità, i cui principi ne permettono la fruizione ideale da parte di utenti dalle caratteristiche morfologiche più varie. Questo paradigma è esaltato dalla presenza di calcio e astina separati che permettono di fare affidamento - un unicum tra le armi a canna rigata - su un kit per la variazione della piega (di serie 50 mm, disponibili le piastrine per modificarla a 40, 45 e 55 mm) e del vantaggio che garantisce 12 possibili variazioni. L'ulteriore alternanza di due calcioli di spessore differente e di appositivi distanziali permette, a sua volta, 6 combinazioni della Lop (dallo standard di 350 mm fino a 385 mm). Tutto ciò porta a un totale di 84 possibili configurazioni di piega, deviazione e Lop che diventano praticamente incalcolabili considerando la possibilità di regolazione del nasello, che può estendersi fino a un massimo di 40 millimetri.

Il sistema a compasso di estensione del nasello è perfettamente integrato nella pala del calcio ed è attuabile mediante una vite con testa tipo Torx
Il sistema a compasso di estensione del nasello è perfettamente integrato nella pala del calcio ed è attuabile mediante una vite con testa tipo Torx

Il sistema a compasso di estensione del nasello è perfettamente integrato nella pala del calcio ed è attuabile mediante una vite con testa tipo Torx accessibile da destra. La peculiare architettura permette di bloccare il poggia-guancia su numerose posizioni predeterminate tra gli estremi e di riportarla comodamente allo zero quando si debba estrarre l'otturatore.

La configurazione del calcio estende a un numero estremamente elevato le combinazioni di personalizzazione dell'arma
La configurazione del calcio estende a un numero estremamente elevato le combinazioni di personalizzazione dell'arma - © Matteo Brogi

Il calcio, tipo Montecarlo Bavarian con guanciale sia a destra sia a sinistra, dispone del sistema di smaltimento del rinculo Progressive Comfort, brevettato da Benelli. Identico nel funzionamento al sistema impiegato sui fucili a canna liscia e sulle carabine con calciatura in polimero, è costituito da alcune travi polimeriche a sbalzo che, interagendo in fase di rinculo, si flettono in base alla quantità di moto dell'arma, dissipando parte dell'energia e riducendo il colpo d'ariete inferto alla spalla del cacciatore. All'attenuazione concorre il calciolo in poliuretano grazie alla sua struttura a micro bolle d'aria. Sono presenti, sui legni, le predisposizioni per l'applicazione degli anelli porta-cinghia; sull'astina è presente un secondo foro - coperto da un tappo di gomma - per l'eventuale applicazione del bipiede.

Il calcio, tipo Montecarlo Bavarian con guanciale sia a destra sia a sinistra, dispone del sistema di smaltimento del rinculo Progressive Comfort, brevettato da Benelli. Risulta identico nel funzionamento al sistema impiegato sui fucili a canna liscia e sulle carabine con calciatura in polimero
Il calcio, tipo Montecarlo Bavarian con guanciale sia a destra sia a sinistra, dispone del sistema di smaltimento del rinculo Progressive Comfort, brevettato da Benelli. Risulta identico nel funzionamento al sistema impiegato sui fucili a canna liscia e sulle carabine con calciatura in polimero - © Matteo Brogi

La Lupo presenta la predisposizione per il montaggio degli anelli porta cinghia e del bipiede
La Lupo presenta la predisposizione per il montaggio degli anelli porta cinghia e del bipiede - © Matteo Brogi

Un sistema integrato di soluzioni per esaltare la precisione

La carabina Lupo adotta numerose soluzioni per enfatizzare la precisione del sistema. La prima è la configurazione con chassis, dove scatola di otturazione (upper receiver, in acciaio) e scatola di scatto (lower receiver, in alluminio) determinano un accoppiamento ideale e doti estreme di precisione. La canna - flottante - è criogenica, ottenuta mediante una procedura produttiva che annulla virtualmente tutte le tensioni del materiale, e ha un diametro elevato (17 mm); ciò contribuisce a rendere più regolare il regime vibratorio all'atto dello sparo.

Alla posta con la carabina Benelli Lupo Best Wood nasello regolabile
Alla posta con la carabina Benelli Lupo Best Wood nasello regolabile - © Hunting Log

Volata, rigatura e camera di cartuccia sono match grade. L'estrema modularità del disegno, sviluppato con esperti di antropometria, rende l'arma idealmente fruibile da parte di un'ampia gamma di utenti: il comfort di tiro produce una maggior accuratezza nel piazzamento del colpo. Completa la panoramica delle caratteristiche che costituiscono il sistema di soluzioni finalizzate alla massima precisione una procedura di produzione industriale che garantisce tolleranze ridottissime. La finitura superficiale Best, infine, applicata ad azione, otturatore, leva blocco otturatore, canna e coprifiletto, garantisce la persistenza di queste caratteristiche nel tempo.

Caratteristica della carabina Lupo è la configurazione con chassis in alluminio e la finitura Best sulle parti d'acciaio
Caratteristica della carabina Lupo è la configurazione con chassis in alluminio e la finitura Best sulle parti d'acciaio - © Matteo Brogi

Anche la Lupo Best Wood nasello regolabile si affida nel suo funzionamento a un otturatore pushfeed con tre tenoni di ampio diametro che presenta, nella parte centrale, un restringimento che favorisce un posizionamento alto del caricatore, quindi della cartuccia da camerare. L'apertura è resa possibile dalla rotazione di circa 60 gradi di un manubrio dal design avveniristico e l'alimentazione del caricatore è possibile anche dalla finestra di espulsione.

L'otturatore pushfeed con tre tenoni di ampio diametro presenta, nella parte centrale, un restringimento che favorisce un posizionamento alto del caricatore
L'otturatore pushfeed con tre tenoni di ampio diametro presenta, nella parte centrale, un restringimento che favorisce un posizionamento alto del caricatore - © Matteo Brogi

Lo scatto diretto è privo di attriti e presenta una ridotta corsa di retroscatto; se ne può regolare il carico da un minimo di 10 Newton (1.020 grammi-forza) a un massimo di 20 Newton (2.040 grammi-forza), con una regolazione di serie di 1.200 grammi confermata dal test dell'arma in prova. La sicura a due posizioni - traslante - blocca la catena di scatto; è prevista una leva di svincolo per operare sull'otturatore a sicura inserita.

Le specificità della Lupo Best Wood nasello regolabile

Il nuovo allestimento - che rappresenta un'importante estensione della gamma disponibile - è costruito attorno a un'azione che accomoda, nello specifico, i calibri .30-06 Springfield dell'arma in prova, .308 Winchester, .300 Winchester Magnum e 8x57 JS. Nel caso dei .30" la rigatura è 1:11" mentre nel calibro europeo il passo è di 9 pollici e tre quarti. La lunghezza della canna si attesta sui 560 mm con l'eccezione del calibro magnum dotato di tubo da 610 mm.

Il caricatore può ospitare 5 colpi in tutti i calibri a eccezione del .300 WM (4 colpi)
Il caricatore può ospitare 5 colpi in tutti i calibri a eccezione del .300 WM (4 colpi) - © Matteo Brogi

In volata è presente un filetto M14x1 per il montaggio di un freno di bocca o del soppressore di suono dove consentito. Il caricatore, bifilare in polimero con setto intermedio, ospita 5 colpi con l'eccezione del calibro magnum, dove sono solo 4. Sull'azione è avvitata una base Picatinny integrale per il montaggio dell'ottica, la soluzione scelta da Benelli per la sua bolt action. Sull'azione sono presenti addirittura otto fori filettati per l'applicazione di sistemi di montaggio di standard differenti.

Una slitta Picatinny consente l'applicazione di tutti i possibili standard utilizzati per il montaggio dell'ottica
Una slitta Picatinny consente l'applicazione di tutti i possibili standard utilizzati per il montaggio dell'ottica - © Matteo Brogi

Il test

Il test in poligono ha confermato le doti di precisione e modularità dell'arma
Il test in poligono ha confermato le doti di precisione e modularità dell'arma - © Hunting Log

In occasione del test organizzato da Benelli, ho avuto la possibilità di provare la Lupo Best Wood nasello regolabile sia al poligono che a caccia. Sulla linea di tiro ho provveduto all'azzeramento e alla taratura dell'ottica (un buon cannocchiale Ranger 6 di Steiner) e mi sono divertito a spremere l'arma con il munizionamento fornito dal produttore (Sako Super HammerHead con palla soft point da 150 grani). Quella a corredo dell'articolo è una delle varie rosate da meno di mezzo Moa che dimostrano l'intrinseca precisione della Lupo e il perfetto connubio con il munizionamento scelto. Ho molto apprezzato la dolcezza del rinculo in un calibro non particolarmente docile; sicuramente merito del connubio tra il sistema Progressive Comfort e il bel calciolo in poliuretano. Ottimo lo scatto, pulito e netto.

L'autore nel corso dell'uscita di caccia nell'azienda Valle di Fiordimonte
L'autore nel corso dell'uscita di caccia nell'azienda Valle di Fiordimonte - © Hunting Log

L'uscita venatoria non è stata purtroppo coronata dall'avvistamento del selvatico ma ha comunque dato la possibilità di apprezzare il sistema Lupo in assetto operativo. Si tratta di un'arma dalla modularità spinta, che ne facilita l'impiego a prescindere dalla conformazione morfologica del cacciatore. Un bonus è la finitura Best, un'eccellenza indiscutibile in questo scorcio di ventunesimo secolo. Molto apprezzabile la presenza del nasello regolabile, che risolve ogni problema di comfort di tiro quando si utilizzino ottiche luminose, con campane da 50 e 56 millimetri.

Rosata di tre colpi ottenuta con munizionamento commerciale Sako Super HammerHead con palla soft point da 150 grani
Rosata di tre colpi ottenuta con munizionamento commerciale Sako Super HammerHead con palla soft point da 150 grani - © Matteo Brogi

Se sei interessato alla caccia sostenibile e alla conservazione, segui la pagina Facebook e l'account Instagram di Hunting Log.

Altri articoli dalla sezione Armi e accessori

Sightmark Core 2.0 HX 3-12x56, prestazioni accessibili
Pubblicato il in Armi e accessori
di Matteo Brogi
Sightmark Core 2.0 HX 3-12x56, prestazioni accessibili

Il cannocchiale da puntamento Sightmark Core 2.0 HX 3-12x56 offre le caratteristiche di un'ottica all-round a un prezzo particolarmente contenuto >>

Forward F455S: la nuova generazione di clip-on digitale di Pulsar
Pubblicato il in Armi e accessori
di Matteo Brogi
Forward F455S: la nuova generazione di clip-on digitale di Pulsar

Il Pulsar Forward F455S è un clip-on digitale che fornisce alte prestazioni sia con l'illuminatore IR sia in modalità di rilevazione della radiazione passiva >>

Raffaello Be Diamond AI BEST, la summa della tecnologia Benelli
Pubblicato il in Armi e accessori
di Matteo Brogi
Raffaello Be Diamond AI BEST, la summa della tecnologia Benelli

La prova al poligono e a caccia del fucile semiautomatico Raffaello Be Diamond AI BEST conferma le qualità delle canne Advanced Impact brevettate da Benelli >>

Pedersoli Kodiak Express MK VI, un express per cinghiali (ma non solo)
Pubblicato il in Armi e accessori
di Matteo Brogi
Pedersoli Kodiak Express MK VI, un express per cinghiali (ma non solo)

La carabina express Pedersoli Kodiak Express MK VI ad avancarica unisce il sapore della tradizione alla sicurezza dalla tecnologia contemporanea >>