Pubblicato il in Armi e accessori
di Matteo Brogi

Beretta BRX1, l'aggiornamento di configurazione

A dicembre ha fatto rumore la notizia di un richiamo che Beretta ha dedicato alla sua nuova carabina BRX1. Un "uso improprio" dell'arma, "non conforme a quanto indicato nel libretto di manutenzione", ha causato una situazione potenzialmente pericolosa cui il produttore ha deciso di ovviare richiamando tutto il primo lotto di 1.500 carabine già in distribuzione. L'arma è nuovamente in produzione

In tre mesi, l'azienda ha completato l'analisi e la certificazione del problema per poi passare all'identificazione delle soluzioni tecniche, beneficiando delle sinergie con i propri fornitori che si sono resi disponibili a rimanere in produzione anche durante il periodo natalizio. In questo modo l'aggiornamento è stato adottato in tempi molto rapidi così da passare ai necessari test di verifica e minimizzare il disagio per gli utenti dell'arma.
Le modifiche della carabina BRX1 hanno coinvolto sei componenti appartenenti a due sotto-assiemi, quelli del cilindro-otturatore e del tiretto, per evitare che l'asta-percussore poggi sul tiretto in caso di montaggio diverso dalle linee guida già riportate sul manuale d'uso e manutenzione e, in determinati casi, che il percussore sporga dalla testina innescando lo sparo con l'otturatore non perfettamente chiuso.

Per quanto riguarda il cilindro-otturatore, tre appendici posteriori (in origine era una sola e meno lunga) aumentano l'interferenza con il tiretto e un coperchietto in polimero copre le spire della molla dell'otturatore. Al tiretto, invece, sono stati aggiunti degli spacchi aggiuntivi (simmetrici, per garantire la reversibilità che è tipica della BRX1) che forniscono un ulteriore blocco con il cilindro-otturatore. Riferimenti di colore arancione forniscono inoltre un'indicazione visiva in grado di richiamare l'attenzione dell'utente qualora il tiretto stesso non sia correttamente inserito nel corpo dell'otturatore.
L'effetto combinato di queste modifiche garantisce che l'eventuale attuazione di procedure non corrette da parte dell'utente rendano impossibile un avanzamento indesiderato dell'asta del percussore oltre il piano di culatta.

Così la produzione della prima carabina da caccia di Beretta è potuta ripartire già a marzo con quel trend estremamente positivo evidenziato da Daniele Piva, Business unit director - Commercial market. A oggi è stato aggiornato oltre la metà del primo lotto direttamente da Beretta o dalla sue sister company dopo la qualificazione dei rispettivi centri di assistenza e del personale tecnico. I nuovi esemplari dell'arma incorporeranno all'origine le modifiche introdotte.

Davide Preziuso, Brand quality director di Beretta, illustra il dettaglio delle modifiche di configurazione della carabina BRX1 presentate a marzo 2022

Davide Preziuso, Beretta Brand quality director, explains the details of the configuration changes of the BRX1 rifle presented in March 2022

Se sei interessato alla caccia sostenibile e alla conservazione, segui la pagina Facebook e l'account Instagram di Hunting Log.

Sako Gamehead, massima espansione
Pubblicato il in Armi e accessori
di Matteo Brogi
Sako Gamehead, massima espansione

TEST: la cartuccia Sako Gamehead monta una palla soft point caratterizzata da un'espansione extra rapida. È adatta ai cervidi di contenute dimensioni >>