La cartuccia Sako PowerHead Blade monta una palla espansiva atossica in rame
La cartuccia Sako PowerHead Blade monta una palla espansiva atossica in rame - © Sako media bank
Pubblicato il in Armi e accessori
di Matteo Brogi

Sako PowerHead Blade: lama atossica

La palla Blade a espansione controllata, in un allestimento non esasperato, permette di insidiare selvatici di taglia media e grande. Rispettando la salubrità delle carni

Nella gamma cromatica che categorizza la proposta Sako (confezione e tip) è contrassegnata dal verde. Una scelta coerente perché la PowerHead Blade è una cartuccia che monta una palla atossica, monolitica. Green, appunto, secondo la terminologia che siamo soliti associare a prodotti e tecnologie che impattano minimamente sull'ambiente e, in questo caso, sulla salubrità delle carni del selvatico.

La cartuccia PowerHead Blade è una ottima scelta per le necessità di caccia di selezione su selvatici di taglia media e grande
La cartuccia PowerHead Blade è una ottima scelta per le necessità di caccia di selezione su selvatici di taglia media e grande - © Matteo Brogi

Fino al 2020, quando fu presentata l'ogiva Blade, Sako utilizzava per la sua gamma atossica (ex PowerHead II) un fornitore esterno, nello specifico Barnes e le apprezzate Tsx e Ttsx, con risultati all'altezza delle migliori aspettative. Una politica definitivamente conclusa con il lancio della Blade, disponibile sia caricata nella gamma PowerHead sia come componente per la ricarica. La linea verde PowerHead si affianca alla blu (HammerHead controlled expansion) e rossa (GameHead rapid expansion, di cui ho pubblicato il test relativo alla versione con palla soft point). Significativa l'assenza di una gamma di proiettili a frammentazione.

La palla Blade, un progetto originale

La Blade rientra nelle categorie delle palle a espansione controllata e sfrutta, per raggiungere il suo scopo, una serie di particolarità. Anzitutto il materiale impiegato, rame puro. Secondariamente un'architettura a cinque stadi: iniziatrice del fenomeno espansivo è la punta polimerica Blade tip, di colore verde, che prevede tre intagli per contribuire alla stabilizzazione della traiettoria. Il processo espansivo viene regolato dalla struttura del canale, caratterizzato da un diametro interno variabile e di rigature che velocizzano l'espansione fino al diametro massimo del proiettile. Al fondo del canale è presente un punto di arresto che interrompe il fenomeno espansivo così da evitare la sovra espansione dell'ogiva, la perdita dei petali e la conseguente riduzione di massa ed energia.

Gli effetti dell'espansione in gelatina balistica del proiettile in .308 Winchester a 50 - 100 - 200 e 375 metri (da destra verso sinistra)
Gli effetti dell'espansione in gelatina balistica del proiettile in .308 Winchester a 50 - 100 - 200 e 375 metri (da destra verso sinistra) - © Sako media bank

Questa struttura garantisce un'espansione rapida e controllata in un ampio range velocitario come evidenziato dall'immagine pubblicata utilizzando i risultati in gelatina balistica condivisi dall'azienda produttrice. Le stesse immagini dimostrano una sufficiente espansione fino al limite dei 500 metri cui, nel calibro .308 Winchester impiegato da Sako per il test, corrisponde una velocità di circa 500 m/s. Con i dati rilevati nel corso del test per il caricamento in .30-06 Springfield, inferiori al dichiarato, la soglia dei 500 m/s (1.400 J) si raggiunge a 375 metri.

La struttura a cinque stadi della palla Blade prevede un tip e un canale centrale che massimizzano l'affungamento senza produrre una sovra espansione alle velocità più elevate
La struttura a cinque stadi della palla Blade prevede un tip e un canale centrale che massimizzano l'affungamento senza produrre una sovra espansione alle velocità più elevate - © Sako media bank

Le pareti esterne dell'ogiva presentano due zone di scarico per ridurre il contatto tra il rame e la rigatura e conseguentemente minimizzare i depositi in canna. Una soluzione - alternativa a quella che sfrutta gli anelli di forzamento - che facilita le operazioni di pulizia.

PowerHead Blade, prestazioni non esasperate

Caratterizzata da una precisione molto elevata - grazie alla metodologia di produzione comune a tutte le palle monolitiche - la cartuccia PowerHead Blade non spunta prestazioni esasperate ma in linea con le caratteristiche medie del calibro di riferimento ed è disponibile in un ampio range di allestimenti che spaziano dai 6,5 mm più diffusi (6,5 Creedmoor con palla da 117 gr e 6,5x55 SE con palla da 120 gr, tributo al calibro ancora tanto amato in Scandinavia) al .375 H&H Magnum, che ne rende plausibile l'impiego sui selvatici più coriacei, anche in terra africana.

Il bossolo Sako è di buona fattura, scelto all'interno della componentistica che il produttore finlandese fornisce anche ai ricaricatori
Il bossolo Sako è di buona fattura, scelto all'interno della componentistica che il produttore finlandese fornisce anche ai ricaricatori - © Matteo Brogi

Nei più diffusi calibri .30" viene offerta negli allestimenti da 150 e 162 grani in .308 Winchester, 170 e 175 grani in .300 Winchester Magnum e 175 grani in .30-06 Springfield. Per il .30-06 S, ho notato una discrepanza tra quanto dichiarato sul sito (palla da 170 grani, V zero di 845 m/s) e quanto invece indicato sulla confezione delle cartucce fornitemi dal produttore (palla 175 grani, V zero di 805 m/s). Ha risolto l'enigma il peso effettivo calcolato con la bilancia elettronica in fase di test: 174,3 grani, quello dichiarato sulla confezione.
Per quanto riguarda la caduta del proiettile, con azzeramento a 100 metri, il produttore dichiara 135 mm a 200 metri e 486 mm a 300 metri, dati consoni a una cartuccia non particolarmente pompata.

Polvere, palla e bossolo innescato: il caricamento atossico di Sako non è particolarmente pompato
Polvere, palla e bossolo innescato: il caricamento atossico di Sako non è particolarmente pompato - © Matteo Brogi

Coincidenza perfetta

Ho provato la palla Blade in numerose occasioni, sia al poligono sia su selvatici, ottenendo invariabilmente risultati estremamente soddisfacenti. L'ultimo test l'ho realizzato in occasione della preparazione della carabina BRX1 che ho utilizzato per la serie Focus cinghiale andata in onda a maggio 2024 su Caccia TV e ora disponibile in replica e sull'applicazione del canale. Trattandosi di una taratura per le tipiche necessità della caccia collettiva, ho azzerato l'arma a 50 metri utilizzando un'ottica da battuta Steiner Ranger 4 1-4x24.

All'interno della fabbrica di munizioni Sako: tutti i processi di produzione e la fase di controllo qualità sono molto accurati
All'interno della fabbrica di munizioni Sako: tutti i processi di produzione e la fase di controllo qualità sono molto accurati - © Matteo Brogi

L'azzeramento coincideva perfettamente con quello della palla specialistica utilizzata sul cinghiale, la RWS Driven Hunt, anch'essa atossica e distribuita dal medesimo gruppo Beretta dal momento dell'acquisto del gruppo Ammotec. Una particolarità interessante che, giocando con la tabella balistica, permette di estendere l'impiego di un'arma flessibile come la straight pull BRX1 a tutte le esigenze di caccia, quindi dal cinghiale in braccata alla selezione.

Rosata da un Moa a 50 metri. La concentrazione non cambia (anzi, migliora) ai 100 metri canonici dell'azzeramento per la caccia di selezione
Rosata da un Moa a 50 metri. La concentrazione non cambia (anzi, migliora) ai 100 metri canonici dell'azzeramento per la caccia di selezione - © Matteo Brogi

SCHEDA TECNICA

Produttore: Sako
Modello: Powerhead Blade
Calibro: 30-06 Springfield
Palla, tipo: Blade, monolitica
Palla, massa: 175 gr
Coefficiente balistico: 0,399
Oal dichiarata: 81,6 mm
V0 dichiarata: 805 m/s
E0 dichiarata : 3.661 J
V100 dichiarata: 737 m/s
E100 dichiarata: 3.073 J
V200 dichiarata: 673 m/s
E200 dichiarata: 2.559 J
Prezzo di listino: 89 euro (2024)
Distributore: Beretta

TEST

Condizioni ambientali

Meteo: parzialmente nuvoloso
Altitudine: 263 m slm
Pressione atmosferica: 999 hPa
Temperatura: 20°
Umidità relativa: 61%

Dati strumentali rilevati

V0 effettiva: 742 m/s
E0 effettiva: 3.049 J
Deviazione standard: 0,9
Palla, peso: 174,3 grani
Palla, lunghezza: 36,6 mm
Polvere, peso: 54,1 grani
Bossolo, peso: 190,2 grani (innescato)
Bossolo, lunghezza: 63,1 mm
Oal: 82,9 mm
Rosata: 14 mm

Note

La massa dei componenti è rilevata con bilancia elettronica Hornady G2 1500.
La velocità è ricavata dalla media di 5 letture effettuate con cronografo MagnetoSpeed V3 ballistic cronograph.
La rosata di 3 colpi è calcolata misurando i centri dei due colpi più lontani.
Il test è stato effettuato in appoggio a 50 metri in data 1 dicembre 2023 presso il TSN di Lastra a Signa (Fi) con carabina Beretta BRX1.
Si ringrazia l'Armeria L'ARMAIOLO di Firenze per la collaborazione

Se sei interessato alla caccia sostenibile e alla conservazione, segui la pagina Facebook e l'account Instagram di Hunting Log.

Altri articoli dalla sezione Armi e accessori

Sabatti Rover Pathfinder, la bolt action per tutte le stagioni
Pubblicato il in Armi e accessori
di Matteo Brogi
Sabatti Rover Pathfinder, la bolt action per tutte le stagioni

La carabina bolt action Sabatti Rover Pathfinder non teme le condizioni meteo avverse grazie alle finiture in Cerakote e al calcio in polimero. Test in .308 W >>

Beretta BRX1, un ecosistema completo per la straight-pull italiana
Pubblicato il in Armi e accessori
di Matteo Brogi
Beretta BRX1, un ecosistema completo per la straight-pull italiana

La carabina straight-pull Beretta BRX1 è ora disponibile in quattro allestimenti e può contare su una gamma di accessori estremamente ampia >>

Winchester SXR2 Pump Field, finalmente una carabina a pompa
Pubblicato il in Armi e accessori
di Matteo Brogi
Winchester SXR2 Pump Field, finalmente una carabina a pompa

La Winchester SXR2 Pump è una carabina a pompa presentata nel 2024, già disponibile in tre allestimenti: Composite, Tracker e Field, oggetto di questa prova >>

Sabatti Rover All Around: precisa, compatta e leggera
Pubblicato il in Armi e accessori
di Matteo Brogi
Sabatti Rover All Around: precisa, compatta e leggera

La bolt action Sabatti Rover All Around è l'arma che si presta all'impiego in ogni contesto. Merito della sua canna semi-pesante da 450 mm e della rigatura Mrr >>