Il binocolo Ziel X Pro 8x34 WW  uno strumento economico che si fa apprezzare per compattezza e prezzo contenuto
Il binocolo Ziel X Pro 8x34 WW uno strumento economico che si fa apprezzare per compattezza e prezzo contenuto - Matteo Brogi
Pubblicato il in Armi e accessori
di Matteo Brogi

Ziel X Pro 8x34 WW: fiducia ben riposta

Parole d'ordine: compattezza e leggerezza. Queste due caratteristiche identificano i binocoli della gamma X Pro di Ziel. Il test del modello 8x34 WW, uno strumento che fornisce tanto... a poco

Ziel un'azienda italiana con oltre 40 anni di storia nel settore dell'ottica. Occhiali da sole, lenti d'ingrandimento, microscopi, telescopi da tempo fanno parte della sua offerta. In anni pi recenti stata introdotta una linea di binocoli che includono modelli specialistici (in primis i marini, non cos comuni sul panorama commerciale) e, dal 2022, una gamma di strumenti pensati per l'outdoor in generale e la caccia in particolare. Vengono disegnati e sviluppati in Italia mentre la produzione realizzata in Cina per accedere a quelle economie purtroppo irrealizzabili in Europa. Solo cos si riesce a produrre strumenti dal costo contenuto e dalle qualit ottiche adeguate a un uso specialistico. Ziel, per inciso, distribuisce in Italia anche la giovane linea made in Germany GPO che include binocoli, binotelemetri, telemetri e il visore termico clip-on Spectra TI 35.

Lo chassis in polimero termoformato  gommato per facilitare la presa e l'osservazione in qualsiasi condizione ambientale
Lo chassis in polimero termoformato gommato per facilitare la presa e l'osservazione in qualsiasi condizione ambientale - Matteo Brogi

La gamma completa di binocoli Ziel include gli X Pro a ponte aperto oggetto di questa recensione e le linee H Pro a ponte chiuso (8x25 e 10x25), Biggie (8x21 e 10x25), Stone power (8x40 e 10x50), tre versioni dei marini Ocean (7x50), due monocoli (8x25 e 10x25) e altrettanti telescopi (16-48x65 e 20-60x80).

Ziel X Pro: economie ragionate per la gamma pi venatoria

X Pro consta di strumenti da 8 e 10 ingrandimenti con lenti da 26, 34 e 42 mm che soddisfano un ampio ventaglio di impieghi. Il telaio in materiale termoplastico - caratteristica che contribuisce in maniera considerevole al contenimento del costo - rivestito da un'armatura gommata con uno zigrino nei punti di presa (disponibile in verde e nero). Il complesso risulta molto leggero (430 grammi); ancor pi leggero l'allestimenti con tubi da 26 mm (270 grammi). I due ponti che permettono di identificare questo binocolo come uno strumento a ponte aperto sono invece in metallo e permettono di variare la distanza interpupillare tra 56 e 72 millimetri.

La ghiera per la messa a fuoco passa dalla minima distanza di focheggiatura (4 metri) all'infinito in meno di due rotazioni complete
La ghiera per la messa a fuoco passa dalla minima distanza di focheggiatura (4 metri) all'infinito in meno di due rotazioni complete - Matteo Brogi

Lo schema ottico si avvale di prismi a tetto bak-4 che esaltano la compattezza del sistema. Le lenti presentano un trattamento multistrato (Green system) che minimizza i riflessi, l'assorbimento luminoso e conferisce un tipico colore verde alle lenti che garantiscono colori neutri nell'intero spettro. Gli oculari sono estraibili, il tubo destro dispone della classica ghiera per la regolazione diottrica (4 diottrie) mentre la ghiera per la messa a fuoco posizionata sul ponte posteriore; l'intero campo di messa a fuoco (a partire dalla distanza minima di 4 metri) accessibile con una rotazione di un giro e tre quarti della ghiera (opportunamente gommata anch'essa).

Con il sole e con la neve

Il mio test ha previsto l'impiego dell'X Pro 8x34 WW in ambiente appenninico e in contesti tra loro molto differenti: dalla giornata di sole all'osservazione crepuscolare, in contesto tardo autunnale e in quello innevato tipicamente invernale. In tutti i casi ho osservato incisione e contrasto buoni anche ai bordi, ridottissimi fenomeni di aberrazione cromatica e una messa a fuoco precisa. I risultati sono stati addirittura sorprendenti di giorno, accettabili all'alba e al crepuscolo. Comunque pi che congrui in considerazione del diametro delle lenti e del prezzo. A differenza di altri prodotti ugualmente realizzati in Oriente, gli Ziel si avvantaggiano del fatto che l'azienda italiana e offre una garanzia addirittura di 10 anni.

La dotazione comprende la tracolla, una semplice borsa per il trasporto e i tappi per proteggere obiettivi e oculari
La dotazione comprende la tracolla, una semplice borsa per il trasporto e i tappi per proteggere obiettivi e oculari - Matteo Brogi

Se sei interessato alla caccia sostenibile e alla conservazione, segui la pagina Facebook e l'account Instagram di Hunting Log.

Altri articoli dalla sezione Armi e accessori

Bushnell Fusion X 10x42, la telemetria al suo culmine tecnologico
Pubblicato il in Armi e accessori
di Matteo Brogi
Bushnell Fusion X 10x42, la telemetria al suo culmine tecnologico

Il binotelemetro Bushnell Fusion X 10x42 One mile uno strumento che affianca alle qualit del sistema ottico molte funzioni indispensabili per il cacciatore >>

Esplorando il registro delle canne della John Rigby and Co.
Pubblicato il in Armi e accessori
di Matteo Brogi
Esplorando il registro delle canne della John Rigby and Co.

L'archivio John Rigby and Co. conserva un Barrel book (registro delle canne) che permette di ricostruire la storia delle armi prodotte tra il 1886 e il 1932 >>

Sabatti Saphire, alto di gamma di produzione italiana
Pubblicato il in Armi e accessori
di Matteo Brogi
Sabatti Saphire, alto di gamma di produzione italiana

La carabina bolt action Sabatti Saphire rappresenta il vertice della produzione Sabatti. Presenta canna sostituibile con rigatura Mrr multiradiale >>

Pulsar Axion 2 LRF XG35: al top della visione termica
Pubblicato il in Armi e accessori
di Matteo Brogi
Pulsar Axion 2 LRF XG35: al top della visione termica

Il monoculare termico Pulsar Axion 2 LRF XG35 - top di gamma dell'azienda lituana - uno strumento di fascia alta e di facile impiego sul campo >>