Il testo di fatto ricalca quanto anticipato nella fase preparatoria
Il testo di fatto ricalca quanto anticipato nella fase preparatoria - © Ikshan Ganpathi
Pubblicato il in Attualità
di Redazione

Anche la Toscana ha approvato il calendario venatorio

È stato pubblicato ieri sul sito istituzionale Atti Online di Regione Toscana il testo integrale del calendario venatorio per la stagione 2023/2024

Le date di apertura della prossima stagione saranno quelle previste dalla 157, ma con un'apposita delibera successiva sarà disciplinata anche la possibilità di prelievo di alcune specie in "preapertura". Il testo di fatto ricalca quanto anticipato nella fase preparatoria e di consultazione con le associazioni venatorie. Di seguito riportiamo le previsioni salienti, rimandando alla lettura dell'atto amministrativo tutti i dettagli.

Le principali specie migratorie, anatidi e turdidi, saranno prelevabili fino al 31 gennaio 2024. Per la beccaccia viene confermata anche quest'anno la chiusura al 31 gennaio se pur con alcune particolari limitazioni. A gennaio infatti potranno essere prelevati al massimo sei capi dei 20 complessivi stagionali. Per alcune specie come tortora, allodola, moriglione, ma non solo, sono stati inseriti dei limiti di prelievo giornalieri oltre che stagionali ed è previsto l'utilizzo dell'app Toscaccia per avere contezza dell'andamento complessivo a livello regionale.

Il prelievo della lepre terminerà il 7 dicembre 2023, mentre per il fagiano la data prevista per la chiusura è il 31 dicembre. La caccia al cinghiale si svolgerà invece con periodi di apertura e chiusura differenziati sulla base delle richieste delle singole realtà provinciali. La caccia in braccata sarà praticata per tre mesi a partire dal 1° ottobre o dal 1° novembre. Infine si prevede che l'allenamento e l'addestramento dei cani sia previsto dal 28 agosto fino al giovedì precedente all'apertura e solo nei giorni di martedì, giovedì, sabato e domenica.

Se sei interessato alla caccia sostenibile e alla conservazione, segui la pagina Facebook e l'account Instagram di Hunting Log.

Altri articoli dalla sezione Attualità

Non è stato un lupo ad aggredire l'uomo morto in Alto Adige
Pubblicato il in Attualità
di Redazione
Non è stato un lupo ad aggredire l'uomo morto in Alto Adige

Le indagini genetiche svolte sugli indumenti della vittima hanno portato all'individuazione della specie responsabile dei morsi >>

Psa, si allargano ancora le Zone di Restrizione. L'elenco completo
Pubblicato il in Attualità
di Redazione
Psa, si allargano ancora le Zone di Restrizione. L'elenco completo

La Commissione europea ha emanato una nuova versione del Regolamento che definisce i territori facenti parte delle zone di restrizione per la Psa >>

Psa, anche la Toscana tra le regioni coinvolte?
Pubblicato il in Attualità
di Redazione
Psa, anche la Toscana tra le regioni coinvolte?

Una carcassa positiva ritrovata a pochi km dal confine regionale porterà all'ennesimo allargamento della zona infetta, che quindi coinvolgerà anche la Toscana >>

Ecco come i cacciatori sono fondamentali per la biodiversità europea
Pubblicato il in Attualità
di Redazione
Ecco come i cacciatori sono fondamentali per la biodiversità europea

La Face ha scritto ai parlamentari europei per illustrare come il ruolo dei cacciatori nella tutela della biodiversità risulti fondamentale >>