Il Tirolo ha deciso di dichiarare guerra ai lupi
Il Tirolo ha deciso di dichiarare guerra ai lupi - © Peter Bond
Pubblicato il in Conservazione
di Redazione

Da aprile il Tirolo abbatterà lupi e orsi

Mentre in Italia ci si mobilita per salvare l'orso MJ5, in Austria entrerà in vigore il primo aprile la norma che permetterà alle autorità tirolesi l'abbattimento di ogni grande carnivoro problematico senza possibilità di ricorso

Entrerà in vigore ad aprile la nuova legge sulla caccia approvata dal Tirolo, uno degli stati federati dell'Austria. La nuova legge però segnerà uno spartiacque. Sarà infatti possibile, in virtù della norma approvata, abbattere gli esemplari appartenenti alle specie dei grandi predatori: lupo, orso, lince e sciacallo dorato. Ovviamente nei casi in cui questi siano "ad alto rischio" o "dannosi", ma, si sa, la dannosità, su quel versante delle alpi, coincide più o meno con la presenza stessa.

La novità introdotta dalla norma però risiede nel fatto che contro tale decisione non potrà essere fatto ricorso. Il land austriaco ha infatti messo a punto una "procedura" che prevede l'emanazione di un'ordinanza di abbattimento che non sarà impugnabile nei tribunali. «La via dell'ordinanza è una linea di confine legale - ha dichiarato Josef Geisler, assessore all'agricoltura del Tirolo - ma, finché l'Ue non ridurrà lo status di protezione del lupo, non abbiamo altra scelta, correremo questo rischio in ogni caso. Il punto è dichiarare guerra ai lupi in Tirolo».

Inutile dire che la questione ha suscitato e continuerà a suscitare un mare di polemiche. Eppure in Italia c'è chi plaude a tale scelta e a farlo sono i "vicini di casa" della Provincia Autonoma di Bolzano, da sempre attenti a sottolineare la loro unità, quantomeno spirituale se non geografica e amministrativa, con il Tirolo austriaco. L'omologo altoatesino di Geisler, l'assessore provinciale Arnold Schuler, ha infatti definito l'Austria un passo avanti e ha biasimato la situazione amministrativa italiana che non permette all'Alto Adige di muoversi nello stessa direzione dei "cugini" austriaci.

Se sei interessato alla caccia sostenibile e alla conservazione, segui la pagina Facebook e l'account Instagram di Hunting Log.

Altri articoli dalla sezione Conservazione

Il preoccupante declino del capriolo
Pubblicato il in Conservazione
di Redazione
Il preoccupante declino del capriolo

I dati relativi al trend della popolazione valdostana di questo piccolo cervide sono preoccupanti, ma anche nel resto d'Italia la situazione non è rosea >>

Il Botswana vuole spedire 20mila elefanti in Europa per protesta
Pubblicato il in Conservazione
di Redazione
Il Botswana vuole spedire 20mila elefanti in Europa per protesta

Lo Stato africano protesta per la posizione di Berlino in merito al bando dei trofei in discussione in Europa e minaccia di spedire in Germania 20mila elefanti >>

Quanto può vivere una beccaccia?
Pubblicato il in Conservazione
di Redazione
Quanto può vivere una beccaccia?

Le informazioni che possediamo sulla biologia degli uccelli migratori sono spesso lacunose e frammentate. Eppure questi non smettono di stupirci >>

Il Covid ha reso gli animali più schivi e notturni
Pubblicato il in Conservazione
di Redazione
Il Covid ha reso gli animali più schivi e notturni

Un recente studio evidenzia come le restrizioni alle attività antropiche imposte durante la pandemia hanno modificato gli stili di vita della fauna >>