Si voterą sabato 8 e domenica 9 giugno
Si voterą sabato 8 e domenica 9 giugno - © Diliff
Pubblicato il in Politica
di Redazione

Elezioni europee, i candidati vicini alla caccia - LISTA DEFINITIVA

A una settimana dall'apertura delle urne, la Cabina di regia del mondo venatorio ha fatto sapere quali sono i candidati che danno maggiori garanzie sui temi cari ai cacciatori

Sempre pił spesso appare evidente che le decisioni prese a livello europeo hanno un forte impatto sulle regole adottare dai singoli Stati membri e alle quali i cacciatori devono sottostare nell'esercizio della propria passione. Proprio per questo, la Cabina di regia del mondo venatorio, in vista dello scadere della campagna elettorale, ha ritenuto utile segnalare i candidati che hanno condiviso il manifesto a difesa dell'attivitą venatoria e della cultura rurale elaborato dalle Associazioni Venatorie riconosciute o aderito a quello diffuso dalla Face.

Tra i nomi dei candidati compaiono esponenti del mondo politico che da sempre hanno legato il loro nome all'attivitą venatoria come il leghista Francesco Bruzzone o il meloniano Pietro Fiocchi, ma anche personaggi di rilievo come il Capodelegazione di Fratelli d'Italia al Parlamento europeo Carlo Fidanza. Nella lista diffusa dalla Cabina di regia, per quanto con una predominanza del centrodestra, sono rappresentati tutti i principali partiti nazionali tranne il Movimento 5 Stelle, dal momento che lo stesso ha fatto del contrasto all'attivitą venatoria uno dei capisaldi del proprio programma.

Ecco quindi i nomi dei candidati divisi per circoscrizione:

NORD OVEST
Giovanni Crosetto (Fratelli d'Italia)
Carlo Fidanza (Fratelli d'Italia)
Pietro Fiocchi (Fratelli d'Italia)
Lara Magoni (Fratelli d'Italia)
Federica Picchi (Fratelli d'Italia)
Mariateresa Vivaldini (Fratelli d'Italia)
Simona Bordonali (Lega)
Francesco Bruzzone (Lega)
Giovanni Malanchini (Lega)
Cristina Patelli (Lega)
Isabella Tovaglieri (Lega)
Caterina Avanza (Azione)
Matteo Passoni (Forza Italia)

NORD EST
Alessandro Ciriani (Fratelli d'Italia)
Elena Donazzan (Fratelli d'Italia)
Guglielmo Garagnani (Fratelli d'Italia)
Valeria Mantovan (Fratelli d'Italia)
Anna Cisint (Lega)
Rosanna Conte (Lega)
Emiliano Occhi (Lega)
Flavio Tosi (Forza Italia)

CENTRO
Carlo Ciccioli (Fratelli d'Italia)
Mario Pellegrini (Fratelli d'Italia)
Nicola Procaccini (Fratelli d'Italia)
Marco Squarta (Fratelli d'Italia)
Mario Abbruzzese (Lega)
Mirco Carloni (Lega)
Susanna Ceccardi (Lega)
Francesca Dionisi (Lega)
Fraziella Ciriaci (Forza Italia)
Antonio Mazzeo (PD)
Fabio Pizzul (PD)

SUD
Chiara Maria Gemma (Fratelli d'Italia)
Michele Picaro (Fratelli d'Italia)
Marica Grande (Lega)
Enzo Maraio (Stati Uniti d'Europa)
Sandra Lonardo Mastella (Stati Uniti d'Europa)

ISOLE
Antonino Germaną (Lega)

Se sei interessato alla caccia sostenibile e alla conservazione, segui la pagina Facebook e l'account Instagram di Hunting Log.

Altri articoli dalla sezione Politica

Elezioni europee, cosa cambia per la caccia
Pubblicato il in Politica
di Redazione
Elezioni europee, cosa cambia per la caccia

Per quanto non ancora ufficiali, i dati relativi alle preferenze dei singoli candidati ci danno un'indicazione su chi di loro verrą eletto a Bruxelles >>

Perchč č importante che i cacciatori votino alle elezioni europee
Pubblicato il in Politica
di Redazione
Perchč č importante che i cacciatori votino alle elezioni europee

La Face ha evidenziato le ragioni per le quali č importate che i cacciatori giochino un ruolo attivo e consapevole nell'elezione del Parlamento europeo >>

Fiocchi e controFiocchi, il manifesto della discordia
Pubblicato il in Politica
di Redazione
Fiocchi e controFiocchi, il manifesto della discordia

Sta facendo parecchio discutere la scelta dell'eurodeputato Pietro Fiocchi che su un manifesto si č fatto ritrarre con un fucile imbracciato >>

L'uomo come regolatore della biodiversitą, parola di Lollobrigida
Pubblicato il in Politica
di Redazione
L'uomo come regolatore della biodiversitą, parola di Lollobrigida

Il titolare del Masaf, intervenendo a Bruxelles ha parlato di uomo "come custode del territorio e come regolatore della biodiversitą" >>