Un terzo di tutti i finanziamenti sono destinati a interventi per la tutela e il miglioramento dell'ambiente agricolo
Un terzo di tutti i finanziamenti sono destinati a interventi per la tutela e il miglioramento dell'ambiente agricolo - © Dietmar Rabich
Pubblicato il in Attualità
di Redazione

Federcaccia: dall'agricoltura un'opportunità per la caccia

La nuova politica comunitaria per l'agricoltura rappresenta una grossa opportunità per il mondo venatorio. Sono infatti previsti importanti stanziamenti per la tutela e il miglioramento dell'ambiente agricolo

L'impoverimento della matrice agricola del territorio avvenuto negli ultimi decenni è spesso additato, non a torto, come una delle principali ragioni che ha portato a una diminuzione importante della presenza di specie cacciabili con particolare riferimento alla piccola selvaggina stanziale. Quest'anno ha però debuttato la nuova politica comunitaria per l'agricoltura, denominata Strategia Nazionale per la PAC 2023-2027 e proprio da questo strumento potrebbero derivare importanti cambiamenti di tendenza.

Tra le tante novità vi è infatti la destinazione di almeno un terzo di tutti i finanziamenti previsti per interventi per la tutela e il miglioramento dell'ambiente agricolo. La nuova Pac è quindi un'opportunità per riqualificare gli habitat agricoli con la creazione di misure utili al proliferare della fauna selvatica comprese le specie di interesse venatorio. Per questo motivo, fin dall'inizio dell'anno, l'Ufficio studi e ricerche di Federcaccia è impegnato a promuovere e divulgare le principali azioni di intervento ambientale previste nella nuova Pac.

L'associazione si è attivata per promuovere incontri a livello regionale, in particolare con Atc e Cac, con lo scopo sia di stimolare i cacciatori ad interessarsi attivamente alle politiche ambientali sia di seguire specificatamente i bandi della Pac e dello Sviluppo rurale di maggior interesse per la fauna selvatica soggetta a prelievo venatorio. Tra le misure previste maggiormente utili alla selvaggina ritroviamo le coperture invernali a perdere, la conversione delle colture a prato, il ritiro ventennale dei terreni e le fasce tampone. Federcaccia ha annunciato che continuerà a promuovere confronti costanti con i vertici politici e amministrativi e con le associazioni di categoria agricole al fine di supportare una pianificazione che vada anche a vantaggio del mondo venatorio.

Se sei interessato alla caccia sostenibile e alla conservazione, segui la pagina Facebook e l'account Instagram di Hunting Log.

Altri articoli dalla sezione Attualità

Orsi Trentino, ritorsione animalista contro la famiglia di Fugatti
Pubblicato il in Attualità
di Redazione
Orsi Trentino, ritorsione animalista contro la famiglia di Fugatti

Ub blitz animalista ha colpito l'azienda vinicola dei cugini del presidente della Provincia di Trento >>

Fidc: più certezze e allineamento Key Concepts per la nuova stagione
Pubblicato il in Attualità
di Redazione
Fidc: più certezze e allineamento Key Concepts per la nuova stagione

Federcaccia è al lavoro per permettere che la prossima stagione venatoria si svolga nella maniera maggiormente aderente ai desideri dei cacciatori >>

Cabina Regia Toscana:
Pubblicato il in Attualità
di Redazione
Cabina Regia Toscana:"Nuovi anellini inutili e problematici"

La Cabina di Regia delle associazioni venatorie ha criticato le nuove disposizioni regionali sugli anellini da apporre ai richiami vivi >>

Cinofilia e solidarietà si fondono in
Pubblicato il in Attualità
di Redazione
Cinofilia e solidarietà si fondono in "Donne per il sociale"

Il Coordinamento delle Cacciatrici Federcaccia ha organizzato l'edizione 2024 dell'appuntamento "Donne per il sociale", un evento cinofilo con finalità benefica >>