L'associazione animalista condanna l'abbattimento di
L'associazione animalista condanna l'abbattimento di "animali intelligente e sensibili" come i cinghiali - © Esme Ilgın Uçar
Pubblicato il in Armi e Accessori
di Redazione

Gli animalisti contro il commissario Caputo

"Un bel tacer non fu mai scritto". Recita così un ben noto proverbio. Ed è proprio il caso di ricorrervi per definire il comunicato che l'Osservatorio Savonese Animalista ha rilasciato per commentare la nuova ordinanza commissariale per la gestione della peste suina.

«La lunghissima norma, - ha dichiarato l'associazione - piena di riferimenti a leggi e regolamenti italiani e comunitari che la rendono poco comprensibile, affida agli abbattimenti il depopolamento dei cinghiali nelle zone interessate dall'epidemia. Il Commissario, pur essendo un tecnico di settore, non ha riflettuto sul fatto che i casi positivi aumentano lentamente. L'unica spiegazione è che i cinghiali si muovono relativamente poco quindi i contatti e la conseguente trasmissione della malattia sono rallentati. Dare loro la caccia, sia pur con diverse cautele, fa muovere in fuga i cinghiali, sani o malati, che diffonderanno ancora di più la malattia. L'ordinanza ripropone inoltre l'uso massiccio delle gabbie di cattura, seguite dalla crudele fucilazione di animali intelligente e sensibili, sia nelle campagne che negli abitati. Nessun cenno invece alla somministrazione di immunocontraccettivi GonaConTM di ultima generazione».

Ma non poteva mancare anche la condanna del ricorso all'operato del mondo venatorio, che la struttura commissariale vede invece come alleato. «Ed infine - conclude la nota - sono coinvolti negli abbattimenti i cacciatori, trattati come salvatori della situazione ed invece unici colpevoli, per aver liberato alla fine del secolo scorso centinaia di cinghiali per ripopolamento e per esercitare un'attività che, lo hanno spiegato da tempo gli scienziati, fa crescere il numero degli animali invece di ridurli: sembra incredibile ma è così».

Che dire? Ogni commento ci pare superfluo. Ci compiaciamo solo del fatto che, se il commissario riceve tutte queste critiche dal mondo animalista, probabilmente è perché sta procedendo nella giusta direzione.

Se sei interessato alla caccia sostenibile e alla conservazione, segui la pagina Facebook e l'account Instagram di Hunting Log.

Altri articoli dalla sezione Armi e Accessori

Swarovski NL Pure, due nuovi binocoli ultra luminosi
Pubblicato il in Armi e Accessori
di Redazione
Swarovski NL Pure, due nuovi binocoli ultra luminosi

Swarovski Optik ha deciso di espandere la serie NL Pure con due nuovi modelli forniti di lenti da 52 millimetri >>

La conservazione della fauna tra scienza e società, il convegno
Pubblicato il in Armi e Accessori
di Matteo Brogi
La conservazione della fauna tra scienza e società, il convegno

A Collecchio, si è tenuto il convegno "La conservazione della fauna tra scienza e società" cui hanno partecipato studiosi e associazioni agricole e zootecniche >>

Impala Plus, l'alternativa inerziale di Istanbul silah
Pubblicato il in Armi e Accessori
di Matteo Brogi
Impala Plus, l'alternativa inerziale di Istanbul silah

L'Istanbul Impala Plus è un semiauto inerziale a canna liscia. Contraddistinto da una chiusura a sei tenoni, è ora disponibile anche in calibro 20 >>

Sellier & Bellot ha un nuovo proprietario
Pubblicato il in Armi e Accessori
di Redazione
Sellier & Bellot ha un nuovo proprietario

Colt CZ Group SE ha annunciato di aver concluso con successo l'acquisizione della partecipazione del 100% di Sellier & Bellot >>