Dei cinque quesiti ben due riguardano l'abolizione della caccia
Dei cinque quesiti ben due riguardano l'abolizione della caccia - © kelvinhu
Pubblicato il in Attualità
di Redazione

Lo spettro di un nuovo referendum

L'associazione Rispetto per tutti gli animali fa sapere di aver depositato presso la Corte di Cassazione la dichiarazione per la raccolta firme di cinque possibili referendum, due dei quali riguardano l'abolizione della caccia

Non si danno pace le associazioni animaliste che, nonostante i ripetuti fallimenti, sembrano intenzionate a continuate a percorrere la strada dei referendum per ottenere l'abolizione dell'attività venatoria. Questa volta è il turno dell'associazione Rispetto per tutti gli animali, che ha fatto sapere di aver attivato la procedura per ottenere il nullaosta alla raccolta delle firme di ben cinque quesiti referendari.

Di questi, due riguardano l'abolizione dell'attività venatoria, uno per chiedere l'abrogazione della sperimentazione sugli animali, un quarto per "abolire" gli allevamenti intensivi e l'ultimo per vietare l'utilizzo di animali nel corso di «manifestazioni storiche e culturali».

Non intendiamo entrare nel merito delle bislacche tesi dei promotori, se non per riportare uno stralcio delle dichiarazioni del presidente della sigla animalista, il 55enne torinese Giancarlo De Salvo. A chi gli ha fatto notare che già più volte simili iniziative sono fallite, talune anche miseramente, ha risposto: «Se non raccoglieremo le firme in tempo, riproporremo l'iniziativa ogni anno. Fino a quando non vinceremo».

Apprezziamo la caparbietà, per il resto siamo convinti che simili trovate, più che rappresentare una minaccia per il mondo venatorio, servano solo a mostrate quanto poco assennati siano "dall'altra parte della barricata".

Se sei interessato alla caccia sostenibile e alla conservazione, segui la pagina Facebook e l'account Instagram di Hunting Log.

Altri articoli dalla sezione Attualità

Non è stato un lupo ad aggredire l'uomo morto in Alto Adige
Pubblicato il in Attualità
di Redazione
Non è stato un lupo ad aggredire l'uomo morto in Alto Adige

Le indagini genetiche svolte sugli indumenti della vittima hanno portato all'individuazione della specie responsabile dei morsi >>

Psa, si allargano ancora le Zone di Restrizione. L'elenco completo
Pubblicato il in Attualità
di Redazione
Psa, si allargano ancora le Zone di Restrizione. L'elenco completo

La Commissione europea ha emanato una nuova versione del Regolamento che definisce i territori facenti parte delle zone di restrizione per la Psa >>

Psa, anche la Toscana tra le regioni coinvolte?
Pubblicato il in Attualità
di Redazione
Psa, anche la Toscana tra le regioni coinvolte?

Una carcassa positiva ritrovata a pochi km dal confine regionale porterà all'ennesimo allargamento della zona infetta, che quindi coinvolgerà anche la Toscana >>

Ecco come i cacciatori sono fondamentali per la biodiversità europea
Pubblicato il in Attualità
di Redazione
Ecco come i cacciatori sono fondamentali per la biodiversità europea

La Face ha scritto ai parlamentari europei per illustrare come il ruolo dei cacciatori nella tutela della biodiversità risulti fondamentale >>