Giovedì 24 al Muse di Trento si terrà un seminario dedicato allo Stambecco
Giovedì 24 al Muse di Trento si terrà un seminario dedicato allo Stambecco - © Muse
Pubblicato il in Conservazione
di Redazione

Lo stambecco nel Parco Adamello Brenta, un seminario giovedì 24

Giovedì 24 novembre, al Muse di Trento, si terrà un seminario dal titolo "Lo stambecco nel Parco Naturale Adamello Brenta: una nuova casa sulle Dolomiti". Il seminario si aprirà alle 9.30 con i saluti istituzionali dell'Assessore provinciale all'agricoltura, foreste, caccia e pesca Giulia Zanotelli e del Direttore del Parco Naturale Adamello Brenta (Pnab) Walter Ferrazza.

A seguire sei interventi. Il primo, "Lo stambecco alpino una storia di coesistenza", sarà affidato a Luca Perotti, referente settore ricerca scientifica del Parco Nazionale dello Stelvio, che lascerà poi il posto agli omologhi Andrea Mustoni del Pnab, che traccerà le fasi salienti della storia dello stambecco nel Parco, e Piergiovanni Partel del Parco naturale Paneveggio - Pale di San Martino, che parlerà della reintroduzione della specie nell'area protetta del Trentino orientale. Giampiero Sammuri, presidente di Federparchi e del Pnat, invece parlerà dell'importanza progetti di reintroduzione nelle aree protette seguito da Paolo De Martin di Uncza che illustrerà il "Progetto Stambecco". A prendere la parola per l'intervento conclusivo dal titolo "Lo stambecco sul Brenta: fra sfida e opportunità" sarà ancora una volta il direttore Pnab Ferrazza.

A seguire, tutti i relatori prenderanno parte a una tavola rotonda alla quale parteciperanno anche alcuni funzionari della Provincia Autonoma di Trento, esponenti del mondo animalista e Tiziano Terzi del Safari Club International. Chi volesse seguire il seminario senza recarsi a Trento lo potrà fare grazie a Radio Dolomiti, che trasmetterà la diretta radiofonica dell'evento.

Se sei interessato alla caccia sostenibile e alla conservazione, segui la pagina Facebook e l'account Instagram di Hunting Log.

Altri articoli dalla sezione Conservazione

Le zone umide salve anche grazie ai cacciatori
Pubblicato il in Conservazione
di Redazione
Le zone umide salve anche grazie ai cacciatori

Il 2 febbraio si celebra la Giornata Mondiale delle Zone Umide e i cacciatori sono tra gli attori principali della loro conservazione >>

In Trentino pronta la legge per abbattere gli orsi
Pubblicato il in Conservazione
di Redazione
In Trentino pronta la legge per abbattere gli orsi

La Giunta della Provincia autonoma di Trento ha approvato un disegno di legge che mira a rendere più facile la rimozione dei plantigradi problematici >>

L'impatto dei cani sulla fauna, un fenomeno preoccupante
Pubblicato il in Conservazione
di Redazione
L'impatto dei cani sulla fauna, un fenomeno preoccupante

Il Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise ha recentemente rilanciato uno studio che testimonia l'impatto negativo dei cani domestici sulla fauna selvatica >>

La lepre variabile
Pubblicato il in Conservazione
di Redazione
La lepre variabile "trasloca" in quota

Uno studio condotto da Ispra e dall'Università di Torino evidenzia uno spostamento verso quote maggiori della lepre variabile e le possibili cause >>