L'iniziativa ha come obiettivo il contribuire in modo attivo alla cura delle aree verdi e dell'ambiente
L'iniziativa ha come obiettivo il contribuire in modo attivo alla cura delle aree verdi e dell'ambiente - © Fondazione Una
Pubblicato il in Attualità
di Redazione

Operazione Paladini del Territorio, un bilancio più che positivo

I numeri della seconda edizione di "Operazione Paladini del Territorio" testimoniano un innegabile successo per l'iniziativa ideata e promossa da Fondazione Una

Più di 40 tonnellate di rifiuti abbandonati rimossi dall'ambiente, una quantità davvero incredibile che duplica quella raccolta l'anno scorso, oltre 130 sezioni provinciali e comunali delle diverse associazioni venatorie coinvolte, più di 4000 volontari in 15 regioni italiane e più di 4 milioni di cittadini che ne hanno beneficiato. Sono questi i numeri della seconda edizione di Operazione Paladini del Territorio, l'iniziativa promossa da Fondazione Una - Uomo, Natura, Ambiente.

Il progetto, che ha come obiettivo il contribuire in modo attivo alla cura delle aree verdi e dell'ambiente, ha visto i volontari impegnati in numerose attività. Tra queste, oltre alla raccolta dei rifiuti abbandonati in natura, il ripristino di sentieri, spiagge e aree verdi urbane, piantumazioni e lezioni di educazione ambientale.Tramite queste iniziative, Fondazione UNA rinnova il suo impegno nel diffondere una maggiore consapevolezza sull'attività venatoria, da intendersi come etica e utile, a garanzia del mantenimento degli equilibri naturali.

«I risultati straordinari dell'Operazione - ha commentato Maurizio Zipponi, presidente di Fondazione Una - sono testimonianza dell'impegno e della dedizione del mondo venatorio nell'assumere il mandato di Paladino dei territori in cui opera, di custode della biodiversità e degli equilibri naturalistici. La grande partecipazione a queste iniziative ripaga tutti gli sforzi che la Fondazione ha fatto, e continuerà a fare, in nome della tutela dell'ambiente».

Se sei interessato alla caccia sostenibile e alla conservazione, segui la pagina Facebook e l'account Instagram di Hunting Log.

Altri articoli dalla sezione Attualità

Non è stato un lupo ad aggredire l'uomo morto in Alto Adige
Pubblicato il in Attualità
di Redazione
Non è stato un lupo ad aggredire l'uomo morto in Alto Adige

Le indagini genetiche svolte sugli indumenti della vittima hanno portato all'individuazione della specie responsabile dei morsi >>

Psa, si allargano ancora le Zone di Restrizione. L'elenco completo
Pubblicato il in Attualità
di Redazione
Psa, si allargano ancora le Zone di Restrizione. L'elenco completo

La Commissione europea ha emanato una nuova versione del Regolamento che definisce i territori facenti parte delle zone di restrizione per la Psa >>

Psa, anche la Toscana tra le regioni coinvolte?
Pubblicato il in Attualità
di Redazione
Psa, anche la Toscana tra le regioni coinvolte?

Una carcassa positiva ritrovata a pochi km dal confine regionale porterà all'ennesimo allargamento della zona infetta, che quindi coinvolgerà anche la Toscana >>

Ecco come i cacciatori sono fondamentali per la biodiversità europea
Pubblicato il in Attualità
di Redazione
Ecco come i cacciatori sono fondamentali per la biodiversità europea

La Face ha scritto ai parlamentari europei per illustrare come il ruolo dei cacciatori nella tutela della biodiversità risulti fondamentale >>