Nell'allevamento si è manifestata una mortalità anomala che ha portato al decesso, in modo progressivo, circa 400 animali
Nell'allevamento si è manifestata una mortalità anomala che ha portato al decesso, in modo progressivo, circa 400 animali - © kallerna
Pubblicato il in Armi e Accessori
di Redazione

Psa: dal pavese maiali potenzialmente infetti spediti in tre regioni

L'Izsler (Istituto zooprofilattico sperimentale della Lombardia e dell'Emilia Romagna) ha confermato la positività alla Psa in un allevamento suino da ingrasso dove erano allevati un migliaio di capi

Dalle prime informazioni contenute in una nota degli uffici regionali e riportate anche dalla stampa locale, risulterebbe che in un allevamento nel Comune di Zinasco (Pv) nelle scorse settimane si sia manifestata una mortalità anomala che ha portato al decesso, in modo progressivo, circa 400 animali; della stessa non è stata data alcuna comunicazione né dall'allevatore né tantomeno dal veterinario che segue l'azienda nonostante gli obblighi previsti dalle attuali normative. La scoperta del focolaio è stata possibile solo grazie a un controllo periodico effettuato da personale del servizio sanitario lombardo, durante il quale sono stati eseguiti i campionamenti ufficiali che hanno portato alla diagnosi di Psa.

Ma non finirebbe qui. Sembrerebbe infatti che a inizio mese l'allevatore abbia inviato in tre distinti macelli situati in Lombardia, Veneto ed Emilia-Romagna circa 600 animali. Regione Lombardia ha immediatamente dato indicazioni affinché tutti gli allevamenti posti in "zona di protezione" e in "zona di sorveglianza", secondo le logiche geografiche ormai note, siano sottoposti a verifiche ispettive tese a verificare lo stato sanitario degli animali e a disporre il loro sequestro sanitario, con assoluto divieto di movimentazione in ingresso e uscita. Sul caso starebbero inoltre indagando i Nas (Nucleo antisofisticazione e sanità dei Carabinieri) al fine di ricostruire l'accaduto e individuare le eventuali responsabilità penali delle persone coinvolte.

Se sei interessato alla caccia sostenibile e alla conservazione, segui la pagina Facebook e l'account Instagram di Hunting Log.

Altri articoli dalla sezione Armi e Accessori

KJI Reaper Hellbound, il rest per la carabina
Pubblicato il in Armi e Accessori
di Matteo Brogi
KJI Reaper Hellbound, il rest per la carabina

La testa Reaper Hellbound di KJI, in abbinamento con un treppiede, garantisce precisione di tiro e contenimento del rinculo in un prodotto leggero e conveniente >>

Xero C1 Pro, il cronografo balistico laser di Garmin
Pubblicato il in Armi e Accessori
di Matteo Brogi
Xero C1 Pro, il cronografo balistico laser di Garmin

Il cronografo balistico laser di Garmin rileva i dati necessari per la corretta taratura dell'arma. Il peso e la compattezza ne fanno uno strumento innovativo >>

Night Pearl Harpia: la notte si fa giorno
Pubblicato il in Armi e Accessori
di Matteo Brogi
Night Pearl Harpia: la notte si fa giorno

Night Pearl introduce tre nuovi termici. Oltre alla qualità si fa apprezzare la configurazione, che non differisce da un tradizionale cannocchiale da puntamento >>

Istanbul Monza, la carabina turca ora anche in versione varmint
Pubblicato il in Armi e Accessori
di Redazione
Istanbul Monza, la carabina turca ora anche in versione varmint

Inizialmente presentata nel solo calibro .308 Winchester e in un numero limitato di versioni, l'arma è ora disponibile anche in versione varmint >>