La proposta della Commissione europea di rivedere il regolamento UE sulle armi da fuoco è nell'agenda 2023 del Parlamento europeo
La proposta della Commissione europea di rivedere il regolamento UE sulle armi da fuoco è nell'agenda 2023 del Parlamento europeo - © Alexander Louvet
Pubblicato il in Armi e Accessori
di Redazione

Revisione Regolamento UE armi da fuoco, una nuova sfida cruciale

Lunedì 5 dicembre, l'appuntamento annuale con la Cena di Natale FACE - organizzata ogni anno in collaborazione con l'Associazione dei Produttori Europei di Armi Sportive (ESFAM) - è stata una grande occasione per i cacciatori e gli operatori del settore per incontrare i membri del Parlamento europeo, i funzionari della Commissione europea e altre organizzazioni interessate.

La cena ha fornito l'opportunità di fare rete e discutere la proposta della Commissione europea di rivedere il regolamento UE sulle armi da fuoco (Reg. 258/2012) nell'agenda del Parlamento europeo per il 2023. Il compito di tutte le parti interessate sarà quello di intraprendere un dialogo costruttivo con i decisori politici per fornire un contributo pertinente alla proposta.

L'evento ha registrato la presenza attiva e il sostegno di diversi eurodeputati dei principali gruppi politici. Il presidente di FACE Torbjörn Larsson ha sottolineato l'importanza di avere una forte industria europea delle armi da fuoco e ha aggiunto che ciò che colpisce l'industria delle armi da fuoco colpisce indirettamente la comunità dei cacciatori. L'auspicio è quello che si arrivi a una revisione praticabile del regolamento. Sfida che diventa cruciale dopo quanto già accaduto sul divieto all'uso del piombo.

Se sei interessato alla caccia sostenibile e alla conservazione, segui la pagina Facebook e l'account Instagram di Hunting Log.