Ora i due lupi potranno essere abbattuti in qualsiasi momento
Ora i due lupi potranno essere abbattuti in qualsiasi momento - © rjime31
Pubblicato il in Conservazione
di Redazione

Abbattimento lupi, anche il Tar approva la linea Fugatti

Il Tar di Trento, chiamato a giudicare il ricorso presentato da tre associazioni animaliste, si è espresso a favore della legittimità del provvedimento emesso dalla provincia di Trento e non ha accolto l'istanza di sospensione

«Pare proprio che, passo dopo passo, il dogma dell'intoccabilità del lupo si stia lentamente sgretolando».

Con queste parole giovedì avevamo chiuso il pezzo dedicato alla notizia dell'emissione del primo decreto di abbattimento a carico della specie lupo nel nostro paese. A meno di 48 ore di distanza è arrivata la conferma che il vento del cambiamento inizia a soffiare sempre più forte. Il Tribunale amministrativo regionale di Trento, lo stesso che in passato aveva sempre cassato gli analoghi atti emessi dalla provincia a carico di diversi orsi tra cui JJ4, ha infatti rigettato la richiesta di sospensiva presentata in fase di ricorso contro il provvedimento di Fugatti.

Dopo che la Provincia Autonoma di Trento aveva emesso, in accordo con Ispra, il decreto abbattimento, Wwf Italia, Lndc Animal Protection e Lav avevano presentato ricorso e chiesto di sospendere il provvedimento in attesa della discussione di merito. Ora, avendo il Tar negato tale possibilità, seppur in attesa di giudizio, l'atto è perfettamente valido e i due lupi possono essere abbattuti in qualsiasi momento.

Nello specifico il Tar di Trento si è espresso a favore della legittimità del provvedimento emesso da Fugatti. Stando alla decisione dei giudici amministrativi, l'atto soddisfa la «fondamentale e del tutto imprescindibile condizione che non esista un'altra soluzione valida e che il prelievo non pregiudichi il mantenimento in uno stato di conservazione soddisfacente della popolazione della specie». In pratica, possiamo leggere nero su bianco nel decreto del Tar, l'abbattimento di due lupi «non compromette l'integrità della specie animale tutelata ».

Tutta un'altra musica rispetto a quella suonata fino a non molto tempo fa.

Se sei interessato alla caccia sostenibile e alla conservazione, segui la pagina Facebook e l'account Instagram di Hunting Log.

Altri articoli dalla sezione Conservazione

Il preoccupante declino del capriolo
Pubblicato il in Conservazione
di Redazione
Il preoccupante declino del capriolo

I dati relativi al trend della popolazione valdostana di questo piccolo cervide sono preoccupanti, ma anche nel resto d'Italia la situazione non è rosea >>

Il Botswana vuole spedire 20mila elefanti in Europa per protesta
Pubblicato il in Conservazione
di Redazione
Il Botswana vuole spedire 20mila elefanti in Europa per protesta

Lo Stato africano protesta per la posizione di Berlino in merito al bando dei trofei in discussione in Europa e minaccia di spedire in Germania 20mila elefanti >>

Quanto può vivere una beccaccia?
Pubblicato il in Conservazione
di Redazione
Quanto può vivere una beccaccia?

Le informazioni che possediamo sulla biologia degli uccelli migratori sono spesso lacunose e frammentate. Eppure questi non smettono di stupirci >>

Il Covid ha reso gli animali più schivi e notturni
Pubblicato il in Conservazione
di Redazione
Il Covid ha reso gli animali più schivi e notturni

Un recente studio evidenzia come le restrizioni alle attività antropiche imposte durante la pandemia hanno modificato gli stili di vita della fauna >>